LE NUOVE DISPOSIZIONI PER LA PROTEZIONE DEGLI AUTORI DI SEGNALAZIONI DI REATI O IRREGOLARITÀ

A cura degli avv. ti Gad Matalon e Luciana Tagliabue delle Studio Lawyalty 

Il 15 novembre 2017 la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva la Legge 179/2017 in materia di whistleblowing, espressione con la quale si designa la segnalazione di attività illecite o irregolari, nell’amministrazione pubblica o in aziende private, da parte del dipendente (il c.d. “whistleblower”) che ne venga a conoscenza.

La legge interviene integrando la vigente normativa riguardante la tutela dei lavoratori del settore pubblico (modificando quanto previsto dall’art. 54bis del Testo Unico del Pubblico impiego, introdotto dalla c.d. Legge Severino nel 2012) ed introducendo forme di tutela anche per i lavoratori del settore privato (attraverso modifiche al D.Lgs. 231/2001, in materia di responsabilità amministrativa degli enti).

L’impatto della nuova disciplina risulta pertanto evidente laddove viene richiesto alle aziende non solo di elevare i propri standard etici e di anticorruzione, ma anche di aggiornare i Modelli Organizzativi e di Gestione già adottati.

Leggi l’articolo completo.

5 febbraio 2018